Il Rapporto Rifiuti Urbani 2019, redatto dall’ISPRA, e più volte citato negli articoli del nostro blog, contiene, tra i tanti dati utili, anche una conferma di un assunto all’apparenza banale. 

All’aumento della quota di raccolta differenziata raggiunta fa seguito una riduzione dello smaltimento dei rifiuti in discarica

Si tratta di un processo causa-effetto alquanto semplice da intuire, eppure spesso se ne sottovaluta l’importanza. 

La raccolta differenziata ricopre anche questa funzione, quella di ridurre la quota di rifiuto indifferenziato destinato allo smaltimento in discarica, con tutto quello che questo comporta in termini ambientali, economici, sociali. 

Approfondiamo insieme la questione. 

I rifiuti non possono essere smaltiti in discarica senza subire un trattamento

Quando si parla di rifiuti e di smaltimento in discarica è importante rilevare alcuni dati, frutto di aggiornamenti normativi alquanto recenti sulla gestione dei rifiuti

Infatti, ai sensi dell’art. 7 del d.lgs. n. 36/2003 di recepimento della direttiva 99/31/CE sulle discariche di rifiuti, i rifiuti possono essere collocati in discarica solo dopo trattamento.

Come si legge nel rapporto ISPRA, nel 2018 in Italia è stato sottoposto a trattamento prima dello smaltimento il 94% dei rifiuti urbani smaltiti in discarica e il 49% di quelli inceneriti, mentre i rifiuti smaltiti in discarica senza un trattamento preventivo sono stati circa 375 mila, il 19% in meno rispetto al 2017.

Nel 2018 lo smaltimento in discarica ha interessato il 22% dei rifiuti urbani prodotti, pari a 6,5 milioni di tonnellate, circa il 6,4% in meno rispetto al 2017.

smaltimento in discarica tonnellate

Un ciclo integrato dei rifiuti riduce l’utilizzo della discarica

“Analizzando i dati relativi alle diverse forme di gestione messe in atto a livello regionale si evidenzia che, laddove esiste un ciclo integrato dei rifiuti grazie ad un parco impiantistico sviluppato, viene ridotto significativamente l’utilizzo della discarica.”

Questo è quanto si legge nel rapporto ISPRA 2019, che prosegue poi così:

“Analizzando l’andamento della percentuale di smaltimento in discarica rispetto alla percentuale di raccolta differenziata rilevata negli anni, si evidenzia che al crescere della RD si riduce proporzionalmente lo smaltimento in discarica.”

In effetti, se si guarda il grafico relativo allo smaltimento di rifiuti in discarica degli ultimi 16 anni, si nota un progressivo e netto calo

smaltimento rifiuti in discarica 2002-2018

L’assunto iniziale, ovvero che l’aumento della raccolta differenziata si traduce in una diminuzione dello smaltimento in discarica, appare poi palese se si incrociano i dati.

smaltimento in discarica confronto con raccolta differenziata

Come si evince dal grafico, all’aumentare della percentuale di raccolta differenziata conseguita in Italia, corrisponde un calo dello smaltimento in discarica. 

Un motivo in più per far crescere le percentuali di raccolta differenziata in tutto il Paese.