La plastica è ampiamente utilizzata nell’industria moderna, sia per la realizzazione di prodotti, sia per la componentistica e gli imballaggi. 

Secondo il rapporto “Plastics – the Facts 2018”, pubblicato dall’Associazione dei Produttori di Plastica europei denominata Plastics Europe, la produzione di plastica nel mondo nel 2017 ha raggiunto le 350 milioni di tonnellate.

Di queste 350 milioni di tonnellate, solo 64.4 sono state prodotte in Europa.   

Anche se in misura ridotta rispetto alla produzione mondiale, una parte di questa plastica finisce nelle nostre case e, successivamente, nel bidone della raccolta differenziata, in particolare involucri, contenitori alimentari e non, imballaggi. 

Nel nostro Paese, nonostante una buona percentuale di raccolta differenziata raggiunta in quasi tutte le regioni, quasi la metà della plastica finisce in discarica o in un inceneritore e non al riciclo

Per questo motivo – e non solo per questo – sarebbe opportuno ridurre il consumo di plastica, soprattutto monouso e imballaggi superflui. 

Non è semplice, ma con un po’ di impegno si può contribuire già in casa

Ecco alcuni consigli per ridurre la plastica in casa in modo efficace. 

22 consigli per ridurre la plastica in casa

Di seguito ti elenchiamo alcuni consigli, di buon senso e di facile applicazione, per ridurre il consumo di plastica in casa e, di conseguenza, il suo conferimento nella raccolta differenziata. 

  1. Non utilizzare cannucce per bere le tue bibite in casa. Se proprio non puoi farne a meno, acquista delle cannucce riutilizzabili.
  2. Vai a fare la spesa portando con te buste di tela o di plastica resistente e riutilizzabile. In questo modo, potrai evitare di utilizzare le buste fornite dai negozi che, anche se biodegradabili, sono comunque in plastica usa e getta. Sarà sufficiente lavarla periodicamente per garantire anche un certo grado di igiene e pulizia, soprattutto quando acquisti prodotti freschi sfusi.
  3. Acquista frutta e verdura fresca sfusa, magari recandoti al mercato rionale del tuo paese o quartiere e, ricorda di portare con te le shopper da casa. In questo modo, eviterai di comprare i prodotti imballati al supermercato, imballaggi che finiscono inesorabilmente nella spazzatura.
  4. Sostituisci le bottiglie di acqua in plastica con quelle in vetro, con il sistema del vuoto a rendere, oppure bevi l’acqua del rubinetto.
  5. Laddove possibile, compra legumi e altri prodotti alimentari a lunga conservazione in vetro e non in alluminio, perché quest’ultimo contiene uno strato di plastica al suo interno.
  6. Per la lavatrice, potresti optare per il detersivo in polvere anziché liquido, perché viene di solito venduto in contenitori di carta e non di plastica.
  7. Se nei pressi di casa o del luogo nel quale lavori c’è un negozio che vende generi alimentari e detersivi sfusi, potresti dotarti di contenitori ermetici riutilizzabili e acquistare lì ciò di cui hai bisogno evitando imballaggi inutili.
  8. Sostituisci i cibi precotti e confezionati con prodotti freschi, evitando così di portare a casa involucri e imballaggi solitamente in plastica.
  9. Sostituisci i succhi di frutta in plastica o tetrapak per i tuoi bambini con spremute di arancia, centrifugati ed estratti preparati freschi da te.
  10. Se prepari a casa il pranzo da portare con te in ufficio, acquista dei contenitori ermetici e termici riutilizzabili.
  11. Utilizza una saponetta al posto del sapone liquido per le mani o, altrimenti, acquistalo sfuso utilizzando un dispenser riutilizzabile.
  12. Preferisci il caffè in polvere alle capsule.
  13. Evita di utilizzare posate, piatti e bicchieri monouso. Se proprio non puoi evitare, magari in occasione di una festa di compleanno, utilizza prodotti di carta, in plastica biodegradabile o in materiale compostabile.
  14. Laddove possibile, lava accuratamente e riutilizza i contenitori realizzati in plastica dura, come ad esempio quelli dei gelati.
  15. Evita il consumo di bibite gassate e zuccherate, ne guadagnerà il pianeta in termini ecologici e la tua salute.
  16. Acquista il pane fresco presso un panificio, facendolo avvolgere in un foglio di carta o in una busta di tela portata da te, evitando le confezioni vendute nei supermercati.
  17. Acquista salumi e formaggi al banco salumeria o in gastronomia, chiedendo di riporli in contenitori portati da te da casa.
  18. Non acquistare gomme da masticare o caramelle in contenitori e vasetti di plastica.
  19. Se possibile, acquista spazzolini da denti con la testina rimovibile e sostituibile. In questo modo, non dovrai buttare tutto lo spazzolino quando sarà ora di cambiarlo, sarà sufficiente sostituire solo le setole. Lo stesso vale anche per i rasoi.
  20. Sostituisci le insalate confezionate con quelle fresche. Dovrai pulirle tu, ma almeno eviterai di buttare l’involucro.
  21. Realizza un dolce fatto in casa in sostituzione delle merendine industriali confezionate.
  22. Non buttare subito gli oggetti in plastica quando è possibile ripararli.

Come vedi, sono consigli semplici, che non comportano una rivoluzione nel vivere quotidiano e, possono portare anche evidenti vantaggi in termini economici e salutari, oltre che ecologici e ambientali.